Passa ai contenuti principali

24° VERTICE ANTIMAFIA - SECONDO AGGIORNAMENTO





24° Vertice Nazionale Antimafia 
4° Summit del Mediterraneo
Napoli 5 maggio 2018 – ore 16


Si puo’ fare la lotta alla mafia anticipandone le mosse e le strategie? Insomma la lotta alla mafia del giorno prima?
In molti casi si”-secondo la Fondazione Caponnetto che il 5 maggio apre il XXIV vertice Nazionale Antimafia a Napoli . “ Ad esempio si puo’ ridurre il “fenomeno delle stese” nel capoluogo partenopeo –dice il presidente della Fondazione Salvatore Calleri- introducendo pene piu’ severe per chi detiene ed usa armi da fuoco in modo clandestino. Proprio questa e’ una delle proposte che vogliamo lanciare dal vertice cui partecipano i magistrati antimafia Cesare Sirignano e Catello Maresca”. 

Garantire libertà e giustizia sociale per un paese libero e democratico”- scriveva Antonino Caponnetto


Magistrati, forze dell’ordine e giornalisti, impegnati quotidianamente su un terreno difficile come quello napoletano si confronteranno temi sui quali :

1) Le molteplici e nuove forme del riciclaggio internazionale..un crimine globale che genera circa 15 mila miliardi di dollari di "fatturato" annuo . Le forme di contrasto del riciclaggio aggravato dalla transnazionalità, introdotta da oltre dieci anni, sono pero’ troppo carenti sia sotto il profilo normativo, sia per gli strumenti investigativi: nella stragrande maggioranza dei casi le indagini non giungono a sentenza definitiva. Infatti ad oggi se ne conta solo UNA. 



2) La questione rifiuti . Sul territorio nazionale sono presenti 77 discariche abusive in procedura di infrazione europea, dislocate principalmente nelle regioni in cui è forte la presenza della criminalità organizzata, che del settore rifiuti ha fatto uno dei suoi sbocchi economici privilegiati.

Previsto l'intervento del Commissario Straordinario per la gestione delle discariche abusive Gen. B. dell'Arma dei Carabinieri Giuseppe Vadalà che sta procedendo con celerità per restituire porzioni di territorio alle popolazioni dei Comuni interessati, intervenendo con la bonifica o messa in sicurezza delle discariche. La struttura commissariale ha sottoscritto un protocollo anche con la Fondazione Caponnetto, condividendone pienamente la mission di legalità e trasparenza, nella attenta analisi sui fenomeni di infiltrazione della criminalità organizzata anche nel settore della gestione del ciclo dei rifiuti.

3) La questione carceraria. La lotta alla mafia passa anche attraverso la consapevolezza che la ghettizzazione dei soggetti deviati, alimenta solamente le file della criminalità. Le cifre parlano chiaro, il tasso di recidiva dei soggetti carcerati non rieducato è di circa il 70%, al contrario quello relativo a soggetti che in carcere hanno seguito percorsi professionalizzanti, e di circa il 3%. 
Ma è anche il popolo delle famiglie dei carcerati che bisogna attenzione, specie se minori, per non lasciare alla criminalità il beneficio di attrarre attraverso un welfare parallelo chi si trova ad affrontare una pena parallela, inflitta al congiunto a subita dall'intero nucleo familiare. A discuterne Claudio Loiodice insieme al suo gruppo di lavoro.
La Fondazione Caponnetto è da sempre a fovore del 41bis  per i mafiosi che non va in alcun modo toccato.

4) Verrano infine presentati i risultati dell’importante ed esclusivo report sulla criminalita’ a Malta ed i legami con l’Italia redatto dalla Fondazione Caponnetto e finanziato dal crowdfunding.

Firenze 4 maggio 2018






Commenti

Post popolari in questo blog

TRAFFICO INTERNAZIONALE DI STUPEFACENTI. LA DIA DI BARI ARRESTA 43 PERSONE TRA ALBANIA E ITALIA.

DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA

LANCIO STAMPA

TRAFFICO INTERNAZIONALE DI STUPEFACENTI.
LA DIA DI BARI ARRESTA 43 PERSONE TRA ALBANIA E ITALIA.

È tutt’ora in corso, in Albania ed in Italia, un’operazione della Direzione Investigativa Antimafia di Bari, coordinata dalla locale Direzione Distrettuale Antimafia, volta a disarticolare due potenti organizzazioni criminali responsabili del reato di traffico internazionale di sostanze stupefacenti dai Balcani all’Italia.

Circa duecento uomini della DIA, con l’ausilio in fase esecutiva dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, di Interpol e della Polizia Albanese, stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 43 soggetti che dovranno rispondere del reato di associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di ingentissimi quantitativi di marijuana, cocaina e hashish.

L’indagine, convenzionalmente denominata “Shefi”, conclude un’articolata attività investigativa avviata …

24° VERTICE ANTIMAFIA - AGGIORNAMENTO

24* Vertice Nazionale Antimafia - 4° Summit del Mediterraneo Napoli 5 maggio 2018 – ore 16
Nell’affascinante cornice del palazzo di via Depetris 130, della Fondazione Mediterraneo, ospitati dal fondatore, Michele Capasso, si svolgerà quest’anno il XXIV Vertice Nazionale Antimafia – Antonino Caponnetto.  La Fondazione Caponnetto da circa quindici anni, raccogliendo l’insegnamento del Giudice Caponnetto, raduna attorno a sé personaggi del mondo dell’antimafia: magistrati, investigatori, giornalisti, politici, studiosi, professionisti e gente comune, che si batte per divulgare il seme della legalità e per contrastare tutte le organizzazioni criminali. 
Garantire libertà e giustizia sociale per un paese libero e democratico”.
Nel solco tracciato da Antonino Caponnetto quest’anno la Fondazione vuole tenere questo vertice straordinario proprio a Napoli, per dare voce e sostenere ancora una volta magistrati, forze dell’ordine e giornalisti, impegnati quotidianamente su un terreno difficile, dove…

REPORT SU MALTA 2018

REPORT SU MALTA – FONDAZIONE CAPONNETTO - OMCOM
A cura di Salvatore Calleri, Pier Paolo Santi, Aldo Musci.
Con il contributo di Claudio Gherardini
INDICE
PROLOGO POSIZIONAMENTO MALTA NEI REPORT ANTIMAFIA ITALIANI EPISODI CRIMINALI DA SEGUIRE EPISODI E NOTIZIE RILEVANTI CHE HANNO RIGUARDATO MALTA ALCUNE RECENTI OPERAZIONI CHE MERITANO UNA ATTENZIONE PARTICOLARE L'OMICIDIO DI DAPHNE CARUANA GALIZIA L'OPINIONE DI ALDO MUSCI ALDO MUSCI INTERVISTA SEN. GIUSEPPE LUMIA L'OPINIONE DI PIER PAOLO SANTI CONCLUSIONI ELENCO CLAN ITALIANI TRACCIATI A MALTA

PROLOGO
Se si apre il calendario atlante DE AGOSTINI si ottengono i dati fondamentali su Malta.
Dati importantissimi per analizzare questa isola che è posizionata in un punto strategico del Mediterraneo. La superficie dell'isola è pari a 315,2 kmq. Gli abitanti stimati sono 434.000. I cattolici sono il 95%. Malta è situata tra la Sicilia e la Tunisia e di fronte alla Libia. Ex colonia britannica. Indipendente dal 1964 e repubblica dal 1974. Il sist…