Passa ai contenuti principali

PERCHE' VOGLIONO UCCIDERE BORROMETI

PERCHE' VOGLIONO UCCIDERE BORROMETI




 Prima di Borrometi nessuno a Siracusa e Ragusa parlava di mafia in modo metodologico con tanto di nomi, cognomi, foto ed analisi investigativa. La mafia in queste zone “babbe” non esisteva. Io stesso quando iniziai nel 2014 a difendere Borrometi dopo le prime minacce ricevute venni spesso invitato alla prudenza da parte di singoli deputati e deputate nazionali. Prudenza rimandata al mittente. Borrometi con i suoi articoli ha fatto si che i mafiosi venissero scoperti e colpiti. Le cosche prima lavoravano in silenzio. Con Borrometi e il suo sito laspia.it del quale sono un opinionista non è più possibile. La sua antimafia è una antimafia investigativa e moderna, pratica ed operativa. Per questo lo vogliono morto. Per questo preparavano l'attentato. CONCLUSIONI Il clan CAPPELLO ed il clan GIULIANO non sono clan minori e non vanno circoscritti in una zona periferica. La mafia se serve spara ed uccide o prova a farlo come nel recente caso di Antoci o della autobomba di Limbadi terra dei Mancuso. BORROMETI va protetto sempre di più fisicamente e mediaticamente. BORROMETI NON E' SOLO E NON VERRA' LASCIATO SOLO IL FOCUS SERVE A FARE LUCE SU CHI LO VUOLE UCCIDERE E SUL PERCHE' E TUTTI NOI OGGI SAREMO UNO CENTO MILLE BORROMETI ESSERE NEGAZIONISTI SIGNIFICA ESSERE COMPLICI

https://stopmafia.blogspot.it/2018/04/focus-fondazione-caponnetto-su-chi-e.html

Commenti

Post popolari in questo blog

TRAFFICO INTERNAZIONALE DI STUPEFACENTI. LA DIA DI BARI ARRESTA 43 PERSONE TRA ALBANIA E ITALIA.

DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA

LANCIO STAMPA

TRAFFICO INTERNAZIONALE DI STUPEFACENTI.
LA DIA DI BARI ARRESTA 43 PERSONE TRA ALBANIA E ITALIA.

È tutt’ora in corso, in Albania ed in Italia, un’operazione della Direzione Investigativa Antimafia di Bari, coordinata dalla locale Direzione Distrettuale Antimafia, volta a disarticolare due potenti organizzazioni criminali responsabili del reato di traffico internazionale di sostanze stupefacenti dai Balcani all’Italia.

Circa duecento uomini della DIA, con l’ausilio in fase esecutiva dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, di Interpol e della Polizia Albanese, stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 43 soggetti che dovranno rispondere del reato di associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di ingentissimi quantitativi di marijuana, cocaina e hashish.

L’indagine, convenzionalmente denominata “Shefi”, conclude un’articolata attività investigativa avviata …

24° VERTICE ANTIMAFIA - AGGIORNAMENTO

24* Vertice Nazionale Antimafia - 4° Summit del Mediterraneo Napoli 5 maggio 2018 – ore 16
Nell’affascinante cornice del palazzo di via Depetris 130, della Fondazione Mediterraneo, ospitati dal fondatore, Michele Capasso, si svolgerà quest’anno il XXIV Vertice Nazionale Antimafia – Antonino Caponnetto.  La Fondazione Caponnetto da circa quindici anni, raccogliendo l’insegnamento del Giudice Caponnetto, raduna attorno a sé personaggi del mondo dell’antimafia: magistrati, investigatori, giornalisti, politici, studiosi, professionisti e gente comune, che si batte per divulgare il seme della legalità e per contrastare tutte le organizzazioni criminali. 
Garantire libertà e giustizia sociale per un paese libero e democratico”.
Nel solco tracciato da Antonino Caponnetto quest’anno la Fondazione vuole tenere questo vertice straordinario proprio a Napoli, per dare voce e sostenere ancora una volta magistrati, forze dell’ordine e giornalisti, impegnati quotidianamente su un terreno difficile, dove…

REPORT SU MALTA 2018

REPORT SU MALTA – FONDAZIONE CAPONNETTO - OMCOM
A cura di Salvatore Calleri, Pier Paolo Santi, Aldo Musci.
Con il contributo di Claudio Gherardini
INDICE
PROLOGO POSIZIONAMENTO MALTA NEI REPORT ANTIMAFIA ITALIANI EPISODI CRIMINALI DA SEGUIRE EPISODI E NOTIZIE RILEVANTI CHE HANNO RIGUARDATO MALTA ALCUNE RECENTI OPERAZIONI CHE MERITANO UNA ATTENZIONE PARTICOLARE L'OMICIDIO DI DAPHNE CARUANA GALIZIA L'OPINIONE DI ALDO MUSCI ALDO MUSCI INTERVISTA SEN. GIUSEPPE LUMIA L'OPINIONE DI PIER PAOLO SANTI CONCLUSIONI ELENCO CLAN ITALIANI TRACCIATI A MALTA

PROLOGO
Se si apre il calendario atlante DE AGOSTINI si ottengono i dati fondamentali su Malta.
Dati importantissimi per analizzare questa isola che è posizionata in un punto strategico del Mediterraneo. La superficie dell'isola è pari a 315,2 kmq. Gli abitanti stimati sono 434.000. I cattolici sono il 95%. Malta è situata tra la Sicilia e la Tunisia e di fronte alla Libia. Ex colonia britannica. Indipendente dal 1964 e repubblica dal 1974. Il sist…